"Per alcuni la parola tradizione può significare consuetudini, rituali, saperi culturali e umani immutabili. In realtà il termine tradizione ha nel suo significato più profondo il senso di passaggio di consegne da una generazione all’altra e porta con sé la necessità e l’inevitabilità della trasformazione di ciò che è stato in ciò che sarà, di quanto si è ricevuto dagli avi e come si riesce a creare ai tempi nostri.

Questo è l’intento nel quale io mi muovo: non da un’idea immobile dei saperi trasmessi, poiché non è possibile conservare l’autenticità del passato in un presente in continua trasformazione, bensì dalla proposta dell’arte della produzione del salame, attraverso un processo di lavorazione in linea con le esigenze attuali.

Anni di silenzioso e attento lavoro fianco a fianco ai vecchi norcini di paese mi hanno permesso di impadronirmi dei segreti di un’arte antica. Oggi a questi pilastri di nozioni doverosamente mi attengo, con il rispetto che si deve all’esperienza e alla pratica del saper fare antico.

L’eredità della tradizione non deve però soffocare la creatività, l’intraprendenza, e il dinamismo propri dell’ artigiano vincolato dai lacci di una ripetitività immutabile.

Sono fermamente convinto che tradizione ed innovazione possano convivere in un’attività come la mia, rappresentativa del mondo rurale, sfruttando i migliori strumenti oggi a disposizione. Il mio tentativo, il mio azzardo, il mio sogno sono quelli di produrre salami di altissima qualità, che garantiscano materie prime selezionate, una lavorazione eseguita nei criteri richiesti dalle normative europee, una stagionatura rispettosa dei tempi ed un prezzo equo, nell’osservanza rispettosa e doverosa di ingredienti e metodi che ne rendano inconfondibile il gusto e l’aroma.”

 

Il SALAME nasce in casa secondo il gusto e la tradizione del luogo e diventa espressione di tipicità locale. La morfologia e la storia del nostro paese, hanno favorito la caratterizzazione dei prodotti che si esprimono e ben si manifestano anche nell’arte salumaia. È questa in Italia la grande ricchezza che si traduce in varietà di gusti e sapori.

La nostra ricetta o concia, per quanto riguarda l'aromatizzazione del nostro SALAME risale al 1862 quando a mescolare sapientemente le dosi di spezie erano le antiche drogherie locali che vendevano questa miscela di aromi ai norcini del posto per la preparazione del prodotto. Questa ricetta è stata tramandata di generazione in generazione fino ad arrivare ai giorni nostri e resta il punto di orgoglio e di originalità del SALAME LAZZARI.

II SALAME LAZZARI è tipico della tradizione padana. Le carni utilizzate per l'impasto sono 100% di SUINO PESANTE ITALIANO addizionate con sale, aromi e spezie che vengono successivamente insaccate in un budello NATURALE e LEGATE A MANO.

Abbiamo evitato di creare un vero e proprio MARCHIO del nostro SALAME LAZZARI, possiamo però affermare che il SALAME CREMONESE (prodotto esclusivamente in provincia di Cremona da norcini Cremonesi) è riconosciuto all’estero come sinonimo di  altissima qualità e tradizione.

In tutti questi anni abbiamo perseverato nel perfezionamento del prodotto rispettando tutte le normative sanitarie europee vigenti, tanto che sull’etichetta è presente il bollo CE che ci permette di esportare i nostri SALAMI in tutta Europa senza problemi di carattere sanitario.

 

Scheda Tecnica

“La parte anatomica del suino utilizzata per la creazione di questo salume è senza dubbio la Spalla. Quest’ultima viene meticolosamente refilata fino ad ottenere il cosiddetto FIOCCO DI SPALLA.

Il fiocco di spalla viene salato con una doppia salatura a distanza di circa sette giorni l’una dall’altra con sale pepe e aromi naturali tipici della nostra concia. Dopodiché il prodotto viene fatto asciugare per un’intera giornata a temperatura controllata di circa 4°. Una volta terminata la fase di asciugatura si inizia una prima legatura interna e successivamente il fiocco viene rivestito con una vescica di scrofa naturale cucita a mano. Finita la fase di cucitura si passa alla seconda legatura esterna e poi alla cottura mediante bollitura per circa 5 ore ad una temperatura costante di 90°. Il peso della spalla una volta cotta varia dai 2 ai 3 Kg circa.”

Questo procedimento rende il prodotto unico nel suo genere, con sapori ed aromi tipici del nostro territorio scrupolosamente tramandati dalla MACELLERIA LAZZARI.

 

Scheda Tecnica

In Italia quando si parla di Ragù, ci si riferisce principalmente al classico Ragù di carne macinata. Grazie alla sua bontà la pasta al Ragù è diventata uno dei piatti della cucina italiana più famosi ed apprezzati al mondo. Se ne trovano numerosissime versioni che rispecchiano i gusti e la tradizione tipica delle varie regioni.

Il nostro Ragù infatti è realizzato seguendo una ricetta tipica Ostianese, che rispecchia le trazioni e la cultura del Nostro Territorio.

Le carni utilizzate sono tutte 100% italiane, provenienti solo da allevamenti situati nel nord Italia, così come le verdure, accuratamente selezione dai migliori produttori della zona.

 

 

 

L’ultimo prodotto concepito ed affinato dalla MACELLERIA LAZZARI è il ragù d’anatra, creato per far conoscere al cliente esigente un concetto di qualità e genuinità superiore rispetto ai sughi pronti realizzati industrialmente da grandi aziende.

Le carni delle nostre anatre provengono tutte da paesini limitrofi alla nostra macelleria, ed in alcuni casi addirittura a km zero, fondamentale per garantire la genuinità di questo prodotto.

Il sapore delicato e sapientemente dosato,  rendono  questo sugo  ideale per la pasta fresca (es. tagliatelle – fettuccine – pappardelle), già pronto all’utilizzo.

 

 

 

Scheda Tecnica

Scheda Tecnica

Il sugo di brasato si prepara cuocendo la guancia di maiale in pentola con vino rosso, olio, Carote, sedano, cipolla , patata, aglio, sale, pepe e passata di pomodoro.

La guancia di maiale è un prodotto pregiato e di eccellente bontà, che se saputo cucinare a regola d'arte è capace di regalare grandi soddisfazioni. La sua carne tenera e saporita è gradita da grandi e piccoli, e per questo è ottima da portare in tavola anche durante una cena speciale, in cui si desidera stuzzicare il palato di tutti i propri ospiti. Naturalmente occorre avere la giusta idea, per realizzare una ricetta che sia all'altezza della prelibatezza del taglio.

Semplice da realizzare ma dalla lunga cottura, il brasato di guancia di maiale si presta bene ad essere servito durante un pranzo domenicale in famiglia, magari accompagnato da un ricco contorno di patate al forno o da una polenta fresca fatta in casa.

 

 

 

 

Scheda Tecnica

La Trippa in umido è un piatto ricco e saporito che proviene dalla tradizione culinaria povera del Nord Italia.

Per la Trippa in umido si prepara un soffritto di cipolla, poi si rosola bene la trippa di bovino (Foiolo) e si lascia cuocere a fuoco dolce per due ore con la passata di pomodoro.

Durante la lunga cottura, per non far seccare la trippa e renderla morbida, si aggiunge il brodo di carne.

Infine la trippa si condisce con abbondante parmigiano grattugiato.

La Trippa in umido è un piatto dal sapore antico che può essere servito con crostoni di pane come portata unica.

Il segreto di questo piatto sta nella lunga e paziente preparazione, ed inoltre è indispensabile sgrassare la trippa alla perfezione.

 

 

 

 

Scheda Tecnica

Invio del modulo in corso...

Il server ha riscontrato un errore.

Modulo ricevuto.

CONTATTI

ACQUISTI CON SPEDIZIONE

ALCUNI PARTNER

Per qualsiasi informazione o chiarimento non esitare a contattarci

Se hai bisogno di una spedizione, invia una mail a info@macellerialazzari.it

con l'elenco dei prodotti desiderati.

ALIMENTO

LA MADIA

LAZZARI VINI

 

IL MELOGRANO

 

Ostiano (Cr) Via Garibaldi, 31

All rights reserved © copyright 2018 - MACELLERIA LAZZARI

di Lazzari Giulio

P. IVA 01682220197